Capitale dei trulli fu dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1997.
È un paese interamente costituito da trulli bianchi in strade tortuose il cui nome deriva da Sylva Arboris Belli (selva dell’albero della guerra), un querceto che anticamente ricopriva l’intera zona.
La zona monumentale comprende i rioni Monti e Aia Piccola, interamente composti da trulli, uniti a gruppi e allineati lungo viuzze scoscese e tortuose che risalgono la collina. Sull’alto del rione Monti, si trova la moderna chiesa di S. Antonio, anch’essa a forma di trullo. Da questo punto si gode un panorama unico e affascinante, che fa di Alberobello uno dei luoghi più suggestivi del Mondo.
L’esemplare più completo e più alto di trullo (15 metri) è il cosiddetto Trullo Sovrano, a due piani, che si trova in una piazzetta dietro la Chiesa Madre: www.trullosovrano.it.

 

FESTE POPOLARI

25 settembre: festa patronale dei SS. Medici

FIERE E MERCATI

mercato settimanale: giovedì mattina.